Giu 24, 2022

IRSA in collaborazione con ENEA e Legambiente per lo studio delle microplastiche nei laghi italiani

A partire dal 2019 l’IRSA collabora con ENEA e Legambiente alle campagne della Goletta dei Laghi condotte nei principali laghi italiani con l’obiettivo di studiare e caratterizzare le microplastiche nei laghi italiani, analizzare le comunità microbiche che ne colonizzano la superficie (plastisfera) e valutarne i rischi per gli ecosistemi, le specie ittiche e la salute dell’uomo. Gli studi hanno permesso di definire la composizione microbica della plastisfera, risultata fortemente diversificata rispetto a quella delle comunità planctoniche.
Sono attualmente in corso studi volti alla comprensione dei processi di biodegradazione delle plastiche in matrici reali e si sta valutando il possibile ruolo delle microplastiche come veicolo di trasporto e di diffusione di geni di resistenza agli antibiotici e di microrganismi patogeni. Inoltre, sono state condotte indagini sull’ingestione delle microplastiche da parte del pesce persico (Perca fluviatilis), una delle specie d’acqua dolce più diffusa e commercialmente sfruttata. Sono stati prelevati 80 esemplari, ne è stato stimato lo stato di salute e sono state quantificate e analizzate le microplastiche presenti nel tratto gastrointestinale. Sono stati trovati frammenti di derivazione antropica nell’ 86% degli individui. Non è stata rilevata la presenza di effetti negativi sulle condizioni generali di salute dei pesci analizzati, nonostante sia stata riscontrata una correlazione tra l’ingestione di microplastiche e una più bassa frequenza di alimentazione.

Link alle pubblicazioni:

Link di approfondimento:

Contatti:
Francesca Di Pippo – CNR IRSA, sede di Roma – francesca.dipippo@irsa.cnr.it
Silvia Galafassi – CNR IRSA, sede di Verbania – silvia.galafassi@irsa.cnr.it

More News…

A concrete action to support the Ukrainian Scientific Community

A concrete action to support the Ukrainian Scientific Community

The Water Research Institute (IRSA) of Montelibretti (Rome) offers one of the 66 grants approved by the CNR to Ukrainian graduates, researchers and teachers to carry out research on “Innovative biotechnological solutions for the recovery of resources and energy from...