Progetti

Progetti

Informazioni sui Progetti

Progetto Valutazione della Presenza di Antibiotici nei Reflui Zootecnici e nel Digestato di Impianti a Biogas: Studio di Strategie per la loro Rimozione

ACRONIMO: “AZeRO antibiotici” Prot. N.ro 85-2017-15065

Progetti di gruppi di ricerca - Conoscenza e cooperazione per un nuovo modello di sviluppo", in attuazione della Legge Regionale n. 13 del 04 agosto 2008 e del Programma Strategico Regionale per la ricerca, l'innovazione ed il trasferimento tecnologico 2017-2019

Breve descrizione del Progetto:

Il progetto interdisciplinare, in linea con la sostenibilità ambientale, la Green Economy e la salvaguardia della salute dell’uomo e degli ecosistemi, coinvolge competenze di Chimica analitica ambientale e delle fermentazioni, Ecologia Microbica ed Ecologia degli ecosistemi ruminali. Con il progetto si studieranno fattori e condizioni per la rimozione di residui di antibiotici ad uso veterinario (es. sulfametossazolo e l’enrofloxacina) che si ritrovano nei reflui zootecnici a causa della loro presenza nelle deiezioni animali. Poiché i reflui zootecnici sono sempre più spesso utilizzati per alimentare impianti a biogas in un ciclo virtuoso di valorizzazione degli scarti e sottoprodotti, gli studi saranno rivolti alle cinetiche di degradazione degli antibiotici sia in presenza (aerobiosi) che in assenza di ossigeno (anaerobiosi). In tal senso saranno considerati parametri e fattori che ne possano migliorare la degradazione. Lo scopo dell’attività progettuale, in collaborazione con il laboratorio di Biomasse e Biotecnologie per l’Energia dell’ENEA Casaccia, è ottenere conoscenze atte a rendere più sostenibili sia la filiera zootecnica che le produzioni energetiche localizzate presso gli allevamenti, contribuendo a valorizzare economicamente e qualitativamente il compost, un prodotto commerciale ottenibile dal digestato in uscita dagli impianti a biogas. La presenza di antibiotici nel compost infatti causa contaminazione del suolo con effetti biocidi su alcune popolazioni microbiche naturali, nonché con il rischio di trasmissione di eventuali geni di resistenza all’uomo e agli animali.

Coordinatore: Anna Barra Caracciolo

Partecipanti IRSA-CNR alla Ricerca: N. Ademollo, P. Grenni, L. Patrolecco, J. Rauseo, F. Spataro, L. Rolando, T. Pescatore, L. Mariani.

Durata: 26 mesi

Data inizio: 28.06.2018

Sovvenzione concessa da Regione Lazio Boll. Ufficale Regione Lazio n. 53

Importo agevolazione concessa: 147.370,16 euro

Soggetto beneficiario: Istituto di Ricerca Sulle Acque (IRSA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) - Via Salaria km 29,300 S.N., Monterotondo (RM), Direttore: Vito Felice Uricchio; PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; C.F. 80054330586

Partner del Progetto: Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), Laboratorio Biomasse e Biotecnologie per l’Energia.

Responsabile scientifico del Gruppo di Lavoro ENEA: Giulia Massini

Partecipanti ENEA alla Ricerca: A. Signorini, S. Rosa